Chiamaci
02 3823 8784
Orari
lun-ven: 9:00-19:30
sab: 9:00-13:00

La massoterapia è una tecnica preventiva e riabilitativa che si basa essenzialmente sull'esecuzione di massaggi manuali. È una delle terapie più diffuse fin dall'antichità e ha una notevole applicazione nella cura dei traumi e delle malattie, perché con la sua funzione rilassante, decontratturante, antinfiammatoria e linfodrenante, resta una delle più valide soluzioni nella cura di varie patologie legate alla struttura muscolo-scheletrica.

Il massaggio viene utilizzato per rilassare i muscoli, soprattutto per chi vive condizioni di frequente tensione muscolare e di stress, per il recupero dalla fatica e per incrementare la capacità di recupero degli sportivi.


 

Massaggio Connettivale

Il massaggio connettivale è un massaggio riflessogeno in quanto il suo obiettivo e quello di stimolare effetti anche su zone lontane dal punto in cui lo si esegue.

Il massaggio connettivale si ispira ai principi olistici secondo i quali tutte le parti del corpo umano sono strettamente connesse tra di loro. Si pratica utilizzando principalmente tre tecniche: movimento di spinta, movimento di palpazione e rotolamento, movimento di presa ad uncino.

Ognuno di questi movimenti ha effetti riflessi non solo sulla muscolatura ma anche su organi e viscere, con benefici diffusi quali la riattivazione della circolazione, la decontrazione e il rilassamento dei tessuti, una maggiore mobilità articolare.

Linfodrenaggio manuale

Il linfodrenaggio "drenaggio linfatico manuale" (DLM) è un particolare tipo di massaggio praticato nelle zone del corpo soggette ad un'eccessiva riduzione della circolazione linfatica e ad una stagnazione di liquidi.

In una seduta di linfodrenaggio (DLM) il massaggio si esegue dalla periferia verso gli organi interni, per aiutare l'effetto drenante delle valvole a nido di rondine nei vasi linfatici.

Esistono due metodologie classiche del massaggio linfodrenante, una definita da Emil Vodder e l'altra da Albert Leduc. I due metodi concordano sui alcuni punti fondamentali:

  • iniziare il massaggio nella zona prossimale, cioè nelle stazioni linfonodali del tronco, per poi passare alle zone distali, ossia gli arti;
  • eseguire il massaggio con una pressione misurata, in modo da non provocare arrossamenti né dolori.

Compila il form presente alla pagina contatti per prenotare il tuo ciclo di massaggi con i nostri massofisioterapisti.

Call Now ButtonChiama ora