Chiamaci
02 3823 8784
Orari
lun-ven: 9:00-19:30
sab: 9:00-13:00

Vietato stare sedute: si invecchia più in fretta!

E non solo esteticamente: fin nelle cellule. Uno studio condotto dai ricercatori dell’University of California San Diego School of Medicine ha analizzato i dati di 1.500 anziane fra i 64 e i 95 anni: le donne più sedentarie e che praticano poca attività fisica, hanno le cellule biologicamente più vecchie della loro età anagrafica. Ben 8 anni rispetto a quelle più attive.

Per le donne che restano sedute per più di 10 ore al giorno e fanno meno 40 minuti di attività fisica giornaliera, hanno telomeri più corti. I telomeri sono piccoli cappucci posizionati alle estremità dei cromosomi e li proteggono dal degrado accorciandosi con l’età. E’ un normale cambiamento, ma ci sono elementi come obesità e fumo che possono accellerare il processo, portando malattie cardiovascolari, diabete e tumori.

“Con la nostra ricerca abbiamo scoperto che le cellule invecchiano più velocemente con uno stile di vita sedentario. L’età anagrafica non sempre corrisponde a quella biologica”, spiega Aladdin Shadyab, autore principale dello studio.

In realtà, le donne che hanno preso parte a questo studio, sono protagoniste di un progetto più ampio chiamato ‘Women’s Health Initiative‘, uno studio nazionale che indaga sui fattori determinanti per le malattie croniche nelle donne in post-menopausa. Hanno compilato questionari e sono state monitorate nei loro movimenti con un accelerometro per 7 giorni consecutivi durante la veglia e le ore di sonno.

La vita sedentaria rovina i telomeri, ma se anche ad una certa età si mantiene un’attività fisica di almeno 30 minuti al giorno, si riesce ad equilibrare il processo.

Fonte: Adnkronos

Call Now ButtonChiama ora